Valdajer

Piccolo gruppo di fabbricati di cui il principale, di tipo signorile, è conosciuto come Castel Valdaier [frl. Valdàiar]; si trova 1,5 km a nord-est del capoluogo, a 1340 metri di altitudine. A poca distanza si trova l'omonima casera. Il castello è stato costruito nel 1488 da Leonardo de Craigher.

Toponomastica

[frl. Valdàiar]

In origine era sicuramente *val d'aier 'valle dell'acero'. Aiar / Aier è infatti ACER, con evidente carattere descrittivo circa la presenza della specie arborea.

Mancano riscontri storici della costruzione primitiva sorta almeno nel 1448, come lascia supporre la data posta assieme alle lettere "L. de C", su una chiave di volta del vecchio edificio. Nel 1829 questo subì un riatto. Ma a un notevole ampliamento fu data mano nel 1880 circa da parte di Craigher, console austriaco a Trieste e figlioccio dell'imperatore Francesco d'Asburgo, che sarebbe stato anche ospite a Valdajer. Come risulta da una foto del tempo, lo stile architettonico del maniero era improntato al gusto neogotico, allora assai diffuso nei paesi nordici. Il castello fu incendiato dalle truppe italiane al momento della ritirata dal fronte nel 1917. Nel 1925 il barone Corrado Craigher ricostruì in parte l'edificio, caduto nuovamente in abbandono durante l'ultimo conflitto mondiale. Acquistato dal conte Carlo Orgagni nel 1973 fu poi adattato ad albergo nel rispetto delle strutture superstiti.

[Tito Miotti, Castelli del Friuli/1, Carnia, feudo di Moggio e capitanati settentrionali, Del Bianco 1076]

46.5474661 13.0827115,17.48

Collocazione geografica

Come arrivare

Domenica, 25 Dicembre 2016 - Ultima modifica: Mercoledì, 04 Gennaio 2017